Calzini spaiati

Il 2 febbraio 2024: Giornata dei Calzini Spaiati

Avatar utente

Tiziana Camilli

Docente e referente

 

Anche quest’anno i bambini e i ragazzi delle scuole primarie del nostro Istituto hanno vissuto con entusiasmo la giornata dei “calzini spaiati”.

Questa giornata non è una semplice occasione per indossare due calzini che hanno perso il gemello in lavatrice o nella cesta delle cose da cucire, indossare due calzini diversi ha un significato sociale: vuole spronare al rispetto reciproco verso chi è diverso da sé, promuovendo lo spirito di inclusione e uguaglianza.
Questo particolare evento, che si festeggia ogni primo venerdì di febbraio, assume un significato profondo, diventando una metafora di amicizia e connessione umana.

Indossare calzini spaiati è un gesto semplice, ma carico di significato, che invita tutti a unirsi a questa giornata speciale, dimostrando che la bellezza della diversità risiede nella sua unicità e che, anche quando sembriamo diversi, siamo comunque uniti.

Storia dei calzini spaiati

L’iniziativa è nata da un’idea di una maestra friulana, ormai più di dieci anni fa. La maestra Sabrina aveva avuto un’idea geniale: insegnò ai suoi piccoli studenti che indossare calzini spaiati rappresentava l’unicità di ognuno di loro, voleva sottolineare che le diversità non cambiano la nostra essenza, proprio come due calzini differenti mantengono comunque la loro funzione.

Consenso ai cookie con Real Cookie Banner